Il figlio del padre
0 0
Risorsa locale

Árbol, Víctor del

Il figlio del padre

Abstract: Diego Martín è un professore universitario al culmine dell'ascesa sociale fino al momento in cui uccide un uomo. Le ragioni di questo gesto – fuori da ogni logica apparente – risalgono indietro nel tempo ed ènel racconto della sua storia familiare che, alla fine, scopriremo i segreti che hanno condotto una persona tranquilla a trasformarsi in un crudele omicida. Figlio di immigrati poverissimi, giunti a Barcellonanegli anni Cinquanta dalla campagna, Diego non ha mai superato il ricordo dello squallore, delle umiliazioni e delle ferite subite soprattutto da parte di suo padre. Di quell'uomo, vittima di una maledizioneche sembra colpire i maschi della sua famiglia, ciò che resta è un'eredità fatta solo di sopraffazione e per il protagonista il desiderio più forte è sempre stato quello di non diventare mai come lui. Per questo sene è andato di casa che era ancora giovanissimo e ha compiuto ogni sforzo per essere ciò che è ora. Invece, la notizia della morte del padre, che non vede da vent'anni, lo fa precipitare di nuovo in quell'inferno. Tornare in Estremadura, per gestire un'eredità che gli è stata assegnata proprio da quel genitore ripudiato, lo obbliga a rivangare il passato per chiudere i conti con la madre e i fratelli e, soprattutto, con il fantasma che lo perseguita. Per far ciò il prezzo da pagare è però altissimo: diventare il figlio di suo padre… Un grande romanzo in cui la suspense si intreccia abilmente con la ricostruzione di vicende private e collettive del Novecento spagnolo, una saga familiare indimenticabile scritta da un maestro dell'hardboiled psicologico.


Titolo e contributi: Il figlio del padre

Pubblicazione: Elliot, 27/07/2022

EAN: 9788892761735

Data:27-07-2022

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 27-07-2022

Diego Martín è un professore universitario al culmine dell'ascesa sociale fino al momento in cui uccide un uomo. Le ragioni di questo gesto – fuori da ogni logica apparente – risalgono indietro nel tempo ed ènel racconto della sua storia familiare che, alla fine, scopriremo i segreti che hanno condotto una persona tranquilla a trasformarsi in un crudele omicida. Figlio di immigrati poverissimi, giunti a Barcellonanegli anni Cinquanta dalla campagna, Diego non ha mai superato il ricordo dello squallore, delle umiliazioni e delle ferite subite soprattutto da parte di suo padre. Di quell'uomo, vittima di una maledizioneche sembra colpire i maschi della sua famiglia, ciò che resta è un'eredità fatta solo di sopraffazione e per il protagonista il desiderio più forte è sempre stato quello di non diventare mai come lui. Per questo sene è andato di casa che era ancora giovanissimo e ha compiuto ogni sforzo per essere ciò che è ora. Invece, la notizia della morte del padre, che non vede da vent'anni, lo fa precipitare di nuovo in quell'inferno. Tornare in Estremadura, per gestire un'eredità che gli è stata assegnata proprio da quel genitore ripudiato, lo obbliga a rivangare il passato per chiudere i conti con la madre e i fratelli e, soprattutto, con il fantasma che lo perseguita. Per far ciò il prezzo da pagare è però altissimo: diventare il figlio di suo padre… Un grande romanzo in cui la suspense si intreccia abilmente con la ricostruzione di vicende private e collettive del Novecento spagnolo, una saga familiare indimenticabile scritta da un maestro dell'hardboiled psicologico.

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.